UN BELLISSIMO ‘FUMETTO’ CONSERVATO AL CORRER DEDICATO ALLE VITTORIE DEL MOROSINI

Scenes of the naval battles of Francesco Morosini, (1618-1694),admiral of the Venetian fleet, elected Doge in 1688,died in his galley during the battle of Nauplia.Morosini overruns the Turkish camp at the river Aspro and burns fortified places. September 1684

September 1684

Sono più tavole dipinte in maniera didascalica illustrativa, da un anonimo pittore veneto, che illustrano le grandi vittorie del condottiero veneziano Francesco Morosini durante la guerra di Morea. Morosini fu un uomo che dedicò ogni giorno della sua vita adulta alla Patria veneta. Tanto che imbarcatosi giovinetto per servire in una galea, ritornò nella amata Venezia solo dopo una quarantina d’anni, se ben ricordo.

La tecnica di un tempo, per illustrare le imprese degli Eroi e della Patria comune, come anche il sentimento religioso, mancando gli strumenti moderni, erano affidati ai libri, per i più dotti dei cittadini, e alla pittura, per il popolo comune. Il quale poteva leggere (l’alfabetizzazione nello stato veneto era abbastanza diffusa) sulla didascalia l’impresa o il fatto illustrato.MOROSINI03

Qui troviamo scritto, proprio come in una tavola di un fumetto moderno, l’avvemimento, ed abbiamo un ponte tra passato dei nostri Avi e il presente: riporto il testo.

FRANCESCO MOROSINI KAVALIER (DI SAN MARCO) E CAPITANO GEN.LE BATTE IN CAMPAGNA AL FIUME ASPRO, NOMINATO ANTICAMENTE ACHELOO IL CAMPO TURCHESCO CON MORTE E SCHIAVITU’ NOTABILE DEI NEMICI, ED ESTESA GRANDE DI ACQUISTI NE TERRITORI DEL ZEROMERO, VALPO, NATALICO,  E CON L’INCENDIO DI PIU’ CASTELLI.  SETT. 1684.

One thought on “UN BELLISSIMO ‘FUMETTO’ CONSERVATO AL CORRER DEDICATO ALLE VITTORIE DEL MOROSINI

  1. “Il popolo veneto, generalmente, era attaccato al suo governo, perché non era difficile ad ogni individuo, qualunque fosse la sua classe, di avere un protettore in qualcuno dei dominanti aristocratici: potendo facilmente vedere, parlare, interessare a proprio vantaggio qualcuno dei luminari del governo, ne veniva in quel popolo un attaccamento che diventava spirito nazionale, spirito patrio”, da Commentari di Napoleone, tomo I, Bruxelles, 1827

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...